Eco-informazione, con Lucia Cuffaro e Stefania Divertito

11377209_10207008229627177_1422426251457491347_n

Il circolo di Roma del Movimento per la Decrescita Felice, presenta

Eco-Informazione
Lucia Cuffaro presenta Stefania Divertito
Stefania Divertito presenta Lucia Cuffaro
Mercoledì 17 giugno dalle ore 19.30, presso Habicura Festival, Villa Mercede Via Tiburtina 113 Roma.

dalle ore 19.00
aperitivo Bio Bar (costo 5 euro) dell’Habicura
a seguire ore 20.00 saranno presentati i due libri:

-“Fatto in casa: smetto di comprare tutto ciò che so fare!” di Lucia Cuffaro
Manuale di Autoproduzione domestica e di Decrescita Felice (introduzione Maurizio Pallante) con laboratori pratici di autoproduzione: cosmetici, cucina, saponi, pulizie ecologiche, rimedi per la salute, cura del verde…

-“Una spiaggia troppo bianca” di Stefania Divertito
Un eco-thriller che ha per protagonista una giovane giornalista sulle tracce dell’amianto e delle proprie radici. #GemmaRanieri è napoletana ma vive a Milano, e quando, dopo un incidente accorso alla sua migliore amica, deve tornare a Napoli, si troverà suo malgrado a combattere con se stessa e con l’amianto…

Modera e introduce: Emanuele Piccinno (consulente economico per l’ambiente e l’energia equonomics)

Dal 5 Giugno al 19 Luglio a Villa Mercede un’oasi verde nel quartiere di San Lorenzo.
L’evento, alla sua III edizione, è dedicato alla promozione della cultura del benessere naturale, dell’educazione ambientale, della cultura artistica e offre spazi sani di convivialità nel quartiere, diffondendo idee e strumenti per migliorare la qualità della vita: lezioni di di yoga, di taiji e di altre pratiche di buona vita; trattamenti di shiatsu e massaggi olistici; recital e performances di musica live; centro estivo, laboratori e teatro per i bambini e infine… una caffetteria con ottimo cibo bio e birre artigianali! L’iniziativa è organizzata dal Centro IL FIUME in rete con altri di soggetti e associazioni.

Evento Facebook

Comment(1)

  1. Gemma Celino says

    Sono grata alle persone che si dedicano a diffondere conoscenza per una vita sana. Per mio conto informo, alla fermata del bus, in treno, nell’ufficio postale, al Caf ed ovunque posso, una informazione sul danno dell’olio di palma nei cibi confezionati, perfino quelli “Bio” !!!!!!
    gemma

Post a comment